Capodanno Cinese: pro e contro per un’azienda

Domenica 22 Gennaio 2023 entreremo ufficialmente nell’anno del Coniglio secondo il calendario tradizionale Cinese. Dall’anno del Coniglio ci si aspetta pace e tranquillità, essendo il coniglio un animale gentile ed elegante che non ama i conflitti ed è considerato piuttosto fortunato.

Ma è anche un animale con grande senso di responsabilità, quindi oltre a un anno pacifico, pare che, il 2023, sarà il momento giusto per smettere di rimandare, rimboccarci le maniche e darsi da fare.
 
Tutto questo potrebbe essere di buon auspicio per la tua azienda ma ci sono altri elementi da considerare in relazione alle festività dedicate a questo evento che potrebbero far storcere il naso a chi ha dei partner commerciali in Cina. Come ogni evento di grande portata, si devono considerare i pro e i contro anche del Capodanno Cinese.

Origini e tradizioni del Capodanno Cinese

Il Capodanno Cinese è anche detto Festa di Primavera o Capodanno Lunare, proprio perché, il calendario tradizionale Cinese segna l’inizio di ogni mese con il novilunio e l’inizio dell’anno in corrispondenza con il primo plenilunio del mese di Gennaio del Calendario Gregoriano. Per questo motivo, l’anno cinese non inizia sempre lo stesso giorno ma in una data compresa fra il 21 gennaio e il 20 febbraio del calendario solare.
 
È una festa che presenta numerose analogie con il Natale dei cristiani durante il quale non si lavora e ci si riunisce con la famiglia per grandi abbuffate di cibo tradizionale.
 
In queste occasioni, oltre a mangiare, i cinesi fanno delle offerte alle divinità e pregano il Buddha, fanno le grandi pulizie di primavera e si apprestano a fare spazio in casa per accogliere la felicità che porterà il nuovo anno.

Tradizioni
 

La Danza del Leone

Secondo la tradizione, iniziare l’anno in modo positivo è di buon auspicio per tutto il resto dell’anno: anticamente si riversavano le speranze di fortuna in una buona annata dal punto di vista del raccolto. Ai giorni nostri, ci si augura che gli affari vadano a gonfie vele.
 
Un’altra analogia con Natale in occidente è il colore rosso che, essendo considerato un simbolo di fortuna e prosperità, durante il Capodanno Cinese si trova ovunque, un po’ come a Natale si incontrano dappertutto decorazioni rosse, verdi e dorate nelle strade delle città.
 
Durante il Capodanno Cinese, soprattutto nelle zone rurali dove la tradizione è più radicata, non è insolito sentire petardi scoppiare a qualsiasi ora.
 
Questa usanza, insieme a quella di decorare l’interno e l’esterno delle case con oggetti rossi deriva dalla leggenda del mostro Nian. Secondo questa leggenda, il mostro Nian usciva dalla sua tana ogni 12 mesi per recarsi nei villaggi a dare la caccia a un qualsiasi essere vivente, soprattutto i bambini.

La danza del Leone


La paura regnò sovrana finché un vecchietto, dai capelli bianchi e le guance rosse, non scopri che il mostro aveva paura dei rumori forti e del colore rosso.
 
Da quel momento tutti gli abitanti dei villaggi iniziarono ad abbellire le case con oggetti di colore rosso ed ebbe inizio la tradizione della Danza del leone che consiste nello sfilare per le vie di città e villaggi suonando tamburi, sbattendo piatti e ciotole e facendo esplodere fuochi artificiali per spaventare il mostro.
 
Ancora oggi si può assistere alla Danza del Leone durante le manifestazioni del folklore locale, non solo in Cina ma anche in tutte quelle città del mondo dove la comunità asiatica è ben nutrita.

5 Curiosità sul Capodanno Cinese

Ci sono alcune tradizioni o, meglio, tabù legati a credenze popolari che può essere interessante conoscere sia per cultura personale che per evitare di fare brutte figure se si ha un collega cinese che si accinge a festeggiare questo evento così importante per lui.

  • Per i primi tre giorni dell’anno, si crede che fare le pulizie o lavarsi i capelli “spazzi via la buona sorte”. Infatti le pulizie di primavera si fanno qualche giorno prima;
  • A quanto pare, il pianto dei bambini porterebbe sfortuna alla famiglia, quindi viene prevenuto questo evento coccolandoli più del solito. Nel caso in cui non basti, i capricci vengono rimproverati dagli anziani;
  • Niente prestiti: nessuno chiede o fa prestiti in questo periodo;
  • Il rosso invade anche la sfera intima: biancheria intima rossa portafortuna viene indossata in questo periodo per allontanare la malasorte;
  • Il rosso non si limita alla biancheria: alla vigilia del Capodanno è tradizione indossare gioielli o abiti rossi per scacciare gli spiriti maligni che discendono sulla terra e iniziare al meglio il nuovo anno.

Come influisce il Capodanno Cinese sui tuoi affari

Benché le vacanze ufficiali per le attività lavorative siano di soli 7 giorni (21-27 gennaio 2023), dalla vigilia di Capodanno fino al sesto giorno del primo mese lunare, le scuole e molte attività chiudono per un periodo complessivo di 16 giorni che va dal giorno prima del Capodanno fino alla Festa delle Lanterne che quest’anno si terrà il 5 febbraio 2023.
 
Questo vuol dire che, se hai dislocato alcune attività in Cina o se la maggior parte dei tuoi fornitori si trova in Cina, quasi sicuramente durante quel periodo avrai difficoltà a comunicare con gli uffici e non partiranno ordini, ne in entrata ne in uscita. Se dovessero partire, le spedizioni subiranno comunque forti ritardi imputabili a una logistica molto congestionata in occasione delle festività.
 
Ma dalle difficoltà nascono sempre delle opportunità. In questo caso specifico, se sai di avere a che fare con delle realtà con queste date di chiusura, hai un intero anno per prepararti. Può quindi essere un’occasione per fare una pianificazione strategica del tuo lavoro a medio termine per i prossimi 12 mesi e anticipare eventuali spedizioni di cui sai di non poter fare a meno.
 
Un altro lato positivo è quello che, conoscendo questo limite dei fornitori cinesi, puoi giocare in anticipo diversificando il tuo portafoglio di fornitori, cercandone in altre zone geografiche in modo da non restare mai scoperto.
 
Ad esempio, nell’industria dei gadget, la Cina è assai presente, questo vuol dire che molto probabilmente, se il tuo unico fornitore di alcune categorie di gadget (tipo tutto quello che riguarda l’elettronica, come le richiestissime pennette usb) è Cinese, dovrai fare un ordine extra per rimanere coperto in quel periodo.

In alternativa puoi cercare un fornitore che ti assicuri una spedizione molto più rapida per un prezzo non troppo alto.

Soluzione


Con i tuoi clienti potrai quindi lavorare su un doppio fronte:

  • Potrai offrire un prodotto meno caro con tempi di spedizione più lunghi a chi non ha fretta;
  • Oppure, in alternativa, puoi proporre un prodotto un po’ più caro a fronte di una spedizione più rapida ai clienti che non possono aspettare;

Da parte tua è importante soddisfare il cliente in ogni caso è in questo modo sarai al riparo da qualsiasi problema anche durante il Capodanno Cinese.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *