I gadget aziendali per la creazione di un brand

Un brand di successo deve avere una propria identità. A tale scopo sono importanti i gadget aziendali, da personalizzare con un logo.

Come creare un brand: i gadget aziendali per la comunicazione visiva

Non è facile fornire una definizione accurata e precisa di brand: infatti non parliamo semplicemente di un’attività che si distingue per un determinato nome e per un logo. Il brand è molto più di questo, è un’immagine che appare agli occhi del pubblico, è un insieme di valori, è un messaggio che si trasmette e che permette di riconoscere un professionista su tutti gli altri.

Non è un caso che si utilizzi l’espressione “brand identity”. L’identità di un marchio è ciò che fa la differenza con i competitors, quel “qualcosa in più” che attira l’attenzione e che consente di stabilire una connessione immediata con gli utenti.

Per la costruzione di un brand è essenziale dare origine a una serie di elementi creativi, come lo stesso naming, il logo e uno slogan. Inoltre, sono indispensabili i gadget aziendali: veri e propri regali che si fanno ai clienti e ai dipendenti, per rafforzare il senso di appartenenza a una community e accrescere la fama del brand.

Tutto questo, chiaramente, richiede operazioni preliminari come l’analisi del target di riferimento. I membri di un’impresa, o anche soltanto un singolo libero professionista, devono sapere a chi si stanno rivolgendo. Il target è la base solida che sostiene il resto: sarà fondamentale trovare un logo, un motto ecc. che arrivino in modo capillare all’intero pubblico.

I gadget personalizzati per la brand identity

I gadget aziendali personalizzati hanno più di uno scopo:

· rendono più saldo il legame con la clientela;
· sono strumenti di comunicazione e anche di storytelling;
· contribuiscono alla diffusione di una vision;
· sono autentici segni di premura nei confronti dei destinatari;
· simboleggiano eventi importanti, come gli anniversari, le fiere, le festività e così via.

Per tutti questi motivi, la creazione di un brand di successo non può prescindere dai gadget personalizzabili. Di questi bisogna scegliere la tipologia, i materiali, i colori e i dettagli ornamentali (il logo, una scritta, un disegno stilizzato…).

Tieni presente che alcuni gadget sono concepiti per occasioni specifiche: pensiamo a quelli a tema natalizio, a quelli appositi per congressi e convegni (come i lanyard personalizzati), a quelli estivi. Invece altri sono utilizzabili praticamente sempre, perché sono di uso quotidiano e servono a tutti (penne, quaderni, chiavette USB, tazze, magliette, portachiavi).

I gadget aziendali sono ottimi omaggi sia per i clienti, sia per il tuo team. Gli utenti che ricevono un regalo sono più propensi a rivolgersi di nuovo a un certo business, del quale tra l’altro ricordano più facilmente il nome proprio grazie ai gadget. I dipendenti hanno una maggiore impressione di appartenere a un gruppo coeso, a una famiglia: questo vuol dire più felicità, e più produttività!

I gadget personalizzati aiutano a fidelizzare la clientela già esistente e a suscitare l’interesse di altre persone. Generano contatti, e spesso anche conversioni. Non rinunciare a questi articoli se desideri progettare una vincente strategia di marketing.

Timbro con logo

Il logo

In numerose situazioni, i gadget vengono personalizzati con un logo. Se hai intenzione di costruire un brand, non puoi fare a meno di un simile elemento.

Il logo è l’emblema del marchio, ciò che lo fa venire subito in mente. Una vera e propria icona, piccola eppure dotata di enorme potenziale espressivo. Potremmo considerare il logo come una raffigurazione dell’azienda, una rappresentazione grafica del suo messaggio e dei suoi valori attraverso la combinazione di immagini, forme e scritte.

Già da questo che abbiamo detto avrai capito quanto sia indispensabile il logo per la brand identity. È necessario che esso sia unico e originale, e che non somigli a nessuno dei loghi già usati dalla concorrenza.

Il logo può essere astratto, composto solo da lettere, o caratterizzato da un disegno semplice. Ci sono loghi che sfruttano più font, loghi monocromatici, loghi multicolor. Naturalmente, prima di realizzare il logo devi riflettere su quello che vuoi comunicare con la tua attività.

È importante che il logo sia perfetto per la tua azienda. Sarà stampato sui gadget aziendali e sui volantini, sarà riportato sui social e sul tuo sito, per una promozione efficace.

Nome, font e colori

Prima ancora del logo, per la creazione di un brand bisogna ideare il naming: il nome dell’impresa, che ti distinguerà sul mercato. Questa, per molti, è l’operazione più difficile, perché il naming deve essere d’impatto, smart, facile da pronunciare e da tenere a mente.

Sotto molti aspetti, il nome è l’identità del marchio. La cosa migliore è fare brainstorming, magari con il supporto di mappe concettuali e pennarelli, per individuare il naming più adeguato a una filosofia professionale.

È opportuno anche selezionare il font giusto, per riportare nel logo il nome del brand. Al bando i caratteri troppo complicati e raffinati: i tuoi utenti potrebbero non riuscire a leggere bene la scritta! È essenziale che il font sia chiaro, nitido, elegante ma semplice.

Infine, i colori: quali sono quelli che rispecchiano il tuo business e il messaggio che vuoi trasmettere? Scegli le tonalità con la massima attenzione, poiché queste sfumature saranno utilizzate per tutti i gadget aziendali, per i flyer e i dépliant, e per le pagine web. Ogni tinta evoca determinate sensazioni, al punto che si parla di psicologia dei colori nel marketing.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.